Home»Siente a me»Notizie di cronaca»Il cuore di Napoli: virale il post del nostro editore Enrico Nappi

Il cuore di Napoli: virale il post del nostro editore Enrico Nappi

3
Condividi
Pinterest Google+

Tutto è nato grazie reportage firmato da Stuart Ramsay, giornalista inglese di Sky News, inviato per SKYUK, che lodava l’eccellenza sanitaria dell’ospedale Cotugno di Napoli. Nel pezzo il giornalista ha messo in luce gli altissimi standard qualitativi dell’assistenza medica offerta ai pazienti Covid-19 e un dato unico, in Italia. All’ ospedale Cotugno, (nelle didascalie definito “modello italiano a Napoli”), una struttura specializzata nel trattamento di malattie infettive che oggi si occupa esclusivamente di pazienti affetti da covid-19, nessun medico, infermiere e membro del personale sanitario risulta contagiato dal Coronavirus. Una notizia incredibile che ha commesso ed inorgoglito tutti i Meridionali e gli Italiani che, senza futili campanilismi, lodano e spronano il lavoro degli ospedali nel paese.

Poi, è arrivato il post sul Cotugno di Enrico Nappi e la rete ha fatto il resto.

Virale il post del nostro editore Enrico Nappi. Un post scritto casualmente, di getto e con il cuore. Condiviso sulla bacheca Facebook del suo autore che certamente non poteva immaginare il ritorno in termini di diffusione, ormai in tutta Italia, ricevuto. Un post divenuto virale in pochissime ore. Nelle prime 5 ore già contava centinaia di condivisioni. Oggi, condiviso da oltre 20.000 persone è divenuto un manifesto di quanto grande sia il cuore di Napoli, della Campania e del Meridione d’Italia quando c’è da dedicare un plauso alle eccellenze del proprio territorio.

Ecco il post di Enrico Nappi sull’ospedale Cotugno divenuto virale.

«Al sud l’epidemia avrebbe arrecato danni incalcolabili, dicevano. Il vero problema in Italia non era il coronavirus ma il mezzogiorno, dicevano. Perché i nostri cittadini non rispettano le regole. Perché i nostri ospedali non erano all’altezza. Perché i nostri medici, infermieri ed operatori sanitari sono noti assenteisti cronici. Dicevano. Poi abbiamo creato un protocollo di cura, ma non era efficace, dicevano. Il protocollo ha iniziato a funzionare e l’hanno deriso, insieme al suo creatore, finché non è stato utilizzato in mezza Italia. Intanto altrove i contagi erano fuori controllo mentre qui, al sud, contenuti seppur preoccupanti ma era colpa del fatto che “noi” stiamo di più a casa perché non andiamo mai a lavorare. Dicevano. Poi arriva #SkyUK e dedica un servizio all’ospedale Cotugno di Napoli descrivendolo così “mentre la velocità della tempesta virale ha colto tutti di sorpresa al nord, travolgendo gli staff medici, le cose in questo ospedale sono andate diversamente: i livelli di sicurezza ed organizzazione sono altissimi e tutti gli operatori svolgono i loro turni seguendo protocolli organizzati talmente efficienti da farne ospedale italiano modello, l’unico in Italia al 100% dedicato ai pazienti Covid-19 con zero contagi tra il personale medico e paramedico”. 1 Aprile 2020: ci confermiamo eccellenza internazionale e non è uno scherzo. È una splendida realtà. Raccontatelo voi al Dott.Galli, se vi va, io non ho il coraggio ne il tempo: ho da dedicare un lungo plauso ai nostri eroi in camice bianco, eccellenze internazionali della sanità!

Aggiornamento: circa 5 ore e 4.000 condivisioni dopo ho caricato una nuova immagine al post con l’intenzione di dar ancor più visibilità al virgolettato dell’articolo pubblicato da Sky UK.»

A nome di tutta la nostra Redazione, siamo orgogliosi del successo riscontrato dal nostro editore Enrico Nappi e per le splendide parole che ha condiviso online con tutti noi

Contenuti precedenti

I panini di Officine Sanpasquale ad Aversa: scopriamo insieme questo spazio culinario

Prossimi contenuti

Questo è l'articolo più recente

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.