Home » 'E Ricette » Primi Piatti » Spaghetti alla Procida. La ricetta diventata famosa nel mondo

Spaghetti alla Procida. La ricetta diventata famosa nel mondo

4
Condividi
Pinterest Google+

Un primo piatto conosciuto in tutto il mondo. La preparazione degli spaghetti alla Procida. 

Gli spaghetti alla Procida sono un primo piatto gustoso che si prepara in poco tempo, semplice da fare, con pochi ingredienti ma che sarà una conquista per i palati di chi ama il pesce!

L’ingrediente principale per preparare gli spaghetti alla Procida è il polpo fresco che ricorda il sapore dell’estate e il nome rievoca proprio la splendida isola Campana famosa per le specialità a base di pesce

Difficoltà : Facile

Tempo di esecuzione : 30 minuti + il tempo di cottura del polpo

Dose per 4 persone

INGREDIENTI:

° 1 POLPO da 1 kg circa

° ACQUA di COTTURA del POLPO

° OLIO e.v.o q.b

° 2 SPICCHI di AGLIO

° PEPERONCINO q.b.

° 300 g SPAGHETTI

° 10 POMODORINI CONFIT

° PREZZEMOLO

PROCEDIMENTO:

Pulire il polpo togliendo anche la pelle dalla testa e sciacquarlo abbondantemente per far togliere  il più possibile la sua naturale viscosità

Mettere in una pentola dai bordi alti abbondante acqua e quando inizia a bollire calare il polpo per tre volte  nell’acqua bollente prima di lasciarlo cuocere lentamente per 2 ore circa.

Questa operazione serve a rendere il mollusco tenero, infatti lo sbalzo termico fa  ammorbidire le fibre muscolari del polpo.

Terminata la cottura lasciare raffreddare il polpo nella sua acqua.

In una padella capiente mettere gli spicchi di aglio tagliati a metà con abbondante olio e il peperoncino, far soffriggere leggermente.

Cuocere gli spaghetti nell’acqua di cottura del polpo aggiungendo una manciata di sale.

Contemporaneamente aggiungere al soffritto di aglio i pomodorini confit tagliati in due, il polpo tagliato a pezzetti di circa 2-3 cm e allungare con un po’ di acqua di cottura della pasta.

Scolare la pasta molto al dente e aggiungerli al sugo, mantecare con un po’ di acqua della pasta unire il prezzemolo tritato e servire caldissimi.

Note:

La ricetta originale non prevede pomodoro.

Se non si hanno i pomodorini confit si possono utilizzare alcuni pomodorini ciliegino o datterini per macchiare leggermente il sugo.

Se ti è piaciuta questa ricetta di Teresa clicca qui per altre gustose ricette.

Contenuti precedenti

Liquore alla genziana, il digestivo per eccellenza

Prossimi contenuti

Gelato al torrone con salsa al cioccolato

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.