Home » Recensioni » Ristoranti a Capri da scoprire: la recensione del Mammà

Ristoranti a Capri da scoprire: la recensione del Mammà

0
Condividi
Pinterest Google+

Come vi ho già raccontato (vedi qui) ho trascorso tre giorni di vacanza alla scoperta dei sapori offerti nell’isola di Capri. Tra le strutture visitate, sotto consiglio di amici, ho avuto l’opportunità di provare (tra i ristoranti a Capri da scoprire) il meraviglioso Ristorante Mammà – Isola di Capri.

Tra i ristoranti a Capri da scoprire perché il Mammà?

Molto semplicemente perché poche volte, nella mia vita, ho mangiato cosi bene! Procediamo, però, con ordine.

Già in passato (leggi qui) la nostra redazione vi ha parlato del ristorante Mammà e non vi nascondo che dopo aver letto l’articolo mi ero ripromesso di non lasciarmi scappare questa piccola perla della cucina Caprese. Presto fatto. Non appena sono arrivato a Capri dopo essermi occupato di sistemare la valigia e di prendere confidenza con la casa che avevo preso in fitto mi sono immediatamente fiondato al Mammà.

Cosa troverai in questa recensione del ristorante Mammà – Isola di Capri?

Tra i ristoranti a Capri da scoprire segnaliamo il Mammà
L’ingresso del ristorante Mammà – Isola di Capri

Racconterò la location e l’accoglienza ricevuta;

Racconterò i piatti che ho provato;

Ti segnalerò tutto quello che mi ha maggiormente colpito;

Ti riassumerò i punti di forza e i ”punti deboli” del ristorante.

Sei pronto a scoprire il ristorante Mammà? Bene!, goditi il mio racconto!

Location elegante, accogliente e rilassante grazie al suo bilanciato gioco di colori tra il bianco e l’azzurro. La sala dedicata alla ristorazione gode di una meravigliosa vista sul mare e il suo arredamento ”vintage” offre (a mio avviso) un tocco di forte eleganza alla location. La cura del dettaglio e l’accoglienza per il Cliente è quasi maniacale oltre che molto elegante. e mai fastidiosa. Un trattamento ”stellato” in linea con il cv dell’ideatore del progetto Mammà.

Mammà è un ristorante, giustamente, stellato!

Alla guida del ristorante c’è Gennaro Esposito (due stelle Michelin) sapientemente accompagnato dal sous chef  Salvatore La Ragione. Se ti capiterà di visitare il ristorante ti renderai facilmente conto di essere in una location di ”categoria superiore”. Accoglienza, presentazione dei piatti, materie prime e cura per il cliente sono a dir poco impeccabili.

Quali piatti del Mammà consiglio?

Vi parlerò dei piatti ho provato e che consiglio spassionatamente. Tengo a precisarvi che il menù è discretamente variegato. Vi troverete proposte a base di pesce (per la maggiore) e piatti dedicati agli appassionati della carne oltre ad una buona proposta di primi e di vini. Questi, vengono presentati da un sommelier gentile, preparato e (visibilmente) molto appassionato della sua professione.

Antipasto

Recensione del ristorante stellato di Capri Mammà
Tagliatelle di Seppia, specialità dello chef Esposito

Il piatto con il quale Gennaro Esposito ha vinto la seconda stella (almeno, cosi mi è stato raccontato dal cameriere che si è occupato di Noi). Tagliatelle di seppia su letto di germogli accompagnato da alga nori e una squisita cremina di maionese di rape. Cosa dire di questo piatto? Fresco, leggero, saporito e a dispetto della porzione apparentemente ristretta in grado di accompagnare più che bene l’attesa della portata principale senza correre il rischio di aspettare ”il primo piatto” in preda ai miraggi della fame. Gli ingredienti mi hanno stupito per il sapore genuino e ben bilanciato. La croccantezza dell’alga Nori (tipico prodotto della cucina giapponese) accompagna in modo impeccabile le seppie e la maionese di rape dona quel giusto (e non aggressivo) tocco di ”piccante” (occhio alle virgolette) al piatto.

Il primo

Risotto speciale ai frutti di mare
Risotto mantecato

Premetto che non sono un grande appassionato delle portate calde a base di riso e risotti. Sotto consiglio del Maître ho però deciso di provare un risotto che mi è stato presentato come ”uno dei migliori piatti della casa”. Devo dire che la scelta di fidarmi è stata ampiamente ripagata! Come primo ho quindi scelto un risotto mantecato con mandorle e colatura di cozze veraci (ripiene) su letto di sbriciolata di tarallo napoletano condito con profumi vegetali.

Cosa dirvi di questo risotto?

Eviterei di dilungarmi eccessivamente: posso solo testimoniarvi che difficilmente dimenticherò il suo sapore per i prossimi anni! Delicato, coinvolgente, croccante, fresco, innovativo e ”molto semplicemente” saporito come poche cose mangiate in vita mia! Vi consiglio di provarlo assolutamente. Senza se e senza ma!

Un personale consiglio per Voi.

Dopo aver terminato il pranzo mi sentivo sazio, leggero allo stesso tempo e felicemente soddisfatto. Ho deciso immediatamente di dedicare una recensione al Mammà, tra i ristoranti a Capri da scoprire e da provare assolutamente. Chiaramente non è una struttura alla portata di tutti. Per meglio dire, chiunque di Noi può permettersi (a mio avviso) una tappa al Mammà ma certamente non è una location che tutti potrebbero permettersi di visitare 2/3 volte al mese. Però, almeno una volta si. Se sei in vacanza a Capri il mio consiglio è quello di risparmiare su altro (magari evita di pagare un drink 25€ o un caffè in Piazzetta 5,50€) e di concederti una tappa al Mammà!

Perché il Mammà è tra i ristoranti a Capri da scoprire e da provare?

  • Accoglienza e cura per il cliente;
  • Materie prime di primissima qualità;
  • Veduta panoramica mozzafiato;
  • Ottima scelta di primi e secondi ideati da uno Chef ”non qualunque”;
  • Eleganza (un esempio su tutti: alle donne viene servito il menù cortesia, ovvero quello senza prezzi)
  • Assistenza continua dello staff di sala.

Quali sono i punti deboli che ho riscontrato?

  • Prezzi: il Mammà non è un ristorante economico. La spesa media a persona, prendendo anche un calice di vino, con antipasto, primo e selezione di pane della casa viene sui 60/70 € a persona;
  • Ubicazione: pur adiacente (dista pochi metri) dalla famosa Piazzetta, il Mammà è in una ”viuzza” attorniata da piccole attività locali all’interno di una mini galleria poco illuminata;
  • Scelta limitata delle pietanze. Vado a memoria: tra antipasti, primi e secondi la scelta viaggia sulle 30/35 portate. Il numero limitato è ovviamente giustificato dall’alta qualità di base e dall’utilizzo di materie freschissime. Però se ami i ristoranti con abbondante proposta di piatti il Mammà non fa per Te.
Contenuti precedenti

“A tutta Birra” con la Natavot di KBIRR

Prossimi contenuti

Tre Farine, a Caserta un'oasi di classe e gusto

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *