Home » 'E Ricette » Manfredi con la ricotta. Il piatto legato al culto di San Mauro

Manfredi con la ricotta. Il piatto legato al culto di San Mauro

1
Condividi
Pinterest Google+

La cucina napoletana, oltre a caratterizzarsi per la creazione di piatti originali ed elaborati si distingue anche per la presenza di piatti semplici ma molto saporiti.

Tra i piatti della cucina partenopea legati al culto di San Mauro, patrono di Casoria, cittadina in provincia di Napoli, ci sono i celebri manfredi con la ricotta.

I manfredi sono un particolare tipo di pasta lunga (vedi anche tripolini, reginette , mafaldine) e, conditi con ricotta e ragù napoletano, preparati soprattutto nei giorni di festa, come la Domenica o nella festività di San Mauro o durante il periodo di Carnevale.

Questo tipo di pasta assorbe bene il sugo corposo di pomodoro che, mixato con generose porzioni di ricotta, diventa ancora più cremoso e saporito; la tradizione vuole anche una bella spolverata di parmigiano ed un po’ di pepe nero.

Circa le origini di questo primo piatto c’è un’antica e particolare leggenda. Si narra, infatti, che questo piatto fu creato nel 1250 per il Re di Sicilia Manfredi di Svevia che era in guerra con il papato per ottenere il possesso dell’Italia Meridionale.

Quando il Re giunse con le sue truppe nel Sannio, pare che fu accolto dal popolo con un gustoso piatto di pasta condito con la ricotta, che era il suo formaggio preferito.

Tale accoglienza diede il benvenuto al Re e fu un modo fortunato di conquistare la sua simpatia.

Dunque, originariamente, questo primo piatto non prevedeva l’aggiunta di pomodoro; solo con il tempo si è affermato sempre di più come uno dei simboli della cucina napoletana.

Ragù di carne napoletano, ricotta vaccina, formaggio grattugiato e pepe nero: un sugo cremoso e saporito con cui condire la pasta per un primo piatto semplice ma sostanzioso!

Se ti è piaciuto quest’articolo lascia un voto in basso.

Contenuti precedenti

Deliziose napoletane con ricotta e gocce di cioccolato

Prossimi contenuti

Festa del cioccolato artigianale a Napoli. Ecco quando ci sarà

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.