Home » Pariammo » Eventi » Gustus, il primo salone dell’enogastronomia ritorna a Napoli

Gustus, il primo salone dell’enogastronomia ritorna a Napoli

0
Condividi
Pinterest Google+

Ritorna a Napoli Gustus, al via la terza edizione

Da domenica 20 novembre fino a martedì 22 novembre, alla Mostra d’Oltremare di Napoli, ci sarà l’evento tanto atteso per gli appassionati di enogastronomia: Gustus 2016 – terza edizione.

In occasione di questa manifestazione, testimonial d’eccezione lo chef Gianfranco Vissani.

Per questa importante iniziativa, si avrà modo di sfoggiare la tradizione agricola campana e come si stanno evolvendo i settori agroalimentari ed enogastronomici.

Saranno tre giorni di convegni e dibattiti curati da docenti universitari, professionisti e formatori specializzati, con la partecipazione di imprenditori ed operatori.

Il programma di domenica 20 novembre di Gustus è il seguente:

Alle 10:30 sarà consegnato il premio “Mangia & Bevi al quotidiano cittadino “IL MATTINO”.

Alle 12 convegno inaugurale della terza edizione di Gustus: “La dieta mediterranea patrimonio dell’Unesco: i primati produttivi, il modello nutrizionale, il valore collettivo culturale e sociale, lo sviluppo sostenibile, la paternità della Regione Campania sulle eccellenze alimentari.

Alla presenza del Ministero delle Politiche Agricole, dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle Imprese Italiane, della Regione Campania, della Regione Basilicata, del Comune, della Camera di Commercio, dell’Unione Industriali della Provincia di Napoli.

Alle 14 dibattito su: “Il made in Italy, l’internazionalizzazione e i mercati emergenti; prospettive di crescita e strategie di sviluppo.

Alle 15 saranno premiate le eccellenze della ristorazione campana delle seguenti categorie: il locale dell’anno; il piatto dell’anno; la cucina dell’anno; la cucina di mare; l’accoglienza più bella; lo chef emergente; il sommelier dell’anno; la cantina dell’anno; il maitre dell’anno; la pizzeria dell’anno; la pizza dell’anno; la trattoria dell’anno; il produttore dell’olio dell’anno; la pasticceria d’autore; il premio alla carriera.

Alle 15:30 corso di aggiornamento riservato agli operatori dell’HO.RE.CA (Hotellerie. Restaurant. Café): opportunità per investire nella ristorazione; come aprire, ampliare e innovare il tuo ristorante.

Mentre alle 17 il corso di aggiornamento riguarderà: “evoluzione della ristorazione, nuovi format, franchising, catene, trend nazionali e internazionali a confronto; le regole per il successo”.

Il programma di lunedì 21 novembre:

Alle 9:30 si apriranno i padiglioni agli operatori professionali di Gustus, con annesso corso di aggiornamento riservato agli operatori dell’HO.RE.CA: “Vendere il prodotto giusto, al giusto cliente, al giusto prezzo, nel momento giusto. I fondamenti del Restaurant Revenue Management”.

Il corso si rivolge a figure professionali già in possesso di un solido know-how nell’ambito della gestione di un ristorante e mira a fornire le competenze metodologiche oggi necessarie per raggiungere il successo sul “mercato del terzo millennio”.

L’intervento didattico, unico in Italia, verterà sui temi del Revenue Management specifico per la Ristorazione e fornirà alle aziende del settore gli strumenti per raggiungere risultati di profitto e visibilità strabilianti.

Dalle 10 alle 13 spazio dedicato agli espositori con 45 buyers internazionali selezionati dall’ICE e provenienti di paesi Europei, in particolare Austria, Ungheria, Svizzera, Inghilterra, Spagna, Olanda, Paesi Scandivi, Polonia e Serbia e Montenegro in fortissimo sviluppo sul FOOD MADE IN ITALY.

I buyers saranno a disposizione per le visite e gli appuntamenti liberi presso gli stand espositori per approfondimenti, incontri e degustazioni.

Alle 12 sarà inaugurata “la settimana della cucina italiana del mondo”, in scena dal 21 al 27 novembre, promuovendo la ristorazione e le tipicità italiane nel mondo. Alle 14 convegno su Convegno: “L’innovazione tecnologica nella produzione nella trasformazione e nella commercializzazione dei prodotti agroalimentari. Tutela delle tradizioni, sostenibilità ambientale, sicurezza, nuovi modelli nutrizionali”.

Alle 15:30 per gli operatori dell’HO.RE.CA ci sarà: “Il menu’, strumento di marketing e vendita. I Fondamenti del Menu Engineering”.

 Il Menu di un Ristorante è una leva di marketing e intorno ad esso ruota tutta l’organizzazione dell’azienda.

Pertanto, oltre ad illustrare l’offerta di cibi e bevande, il menu ha il compito di “far toccare con mano” la filosofia del locale, aumentare la guest check ed essere “un mezzo” che permette all’azienda ristorativa di avere maggiori margini su cui contare.

Alle 16:30  corso di aggiornamento per gli operatori dell’HO.RE.CA.: “Le regole per un locale di successo: gestione dello spazio, arredamento ed attrezzature, l’importanza del progetto architettonico”. Infine alle 17:30 l’altro corso su: “Le regole per un locale di successo: dal marketing al controllo dei costi”.

Programma di martedì 22 novembre:

Dalle 10 alle 13 apertura dei padiglioni agli operatori professionali: quindici owner, direttori, direttori acquisti di hotel, catene alberghiere, strutture ricettive, ristorazione, supermercati, GDO (grande distribuzione organizzata),  grossisti incontrano gli espositori di Gustus.

Nel pomeriggio i buyers italiani saranno a disposizione per visite ed appuntamenti liberi presso gli stand espositori per approfondimenti, incontri e degustazioni.

Alle 10:30 per gli operatori dell’HO.RE.CA.: “La corretta gestione del personale stagionale e/o extra”.

Attraverso un percorso formativo, gli operatori del settore apprenderanno le metodologie giuste per la gestione proficua del personale extra e stagionale.

La metodologia nasce da un lavoro di ricerca svoltosi sul territorio nazionale che ha permesso di coniare innovative tecniche per gestire in maniera profittevole, dunque efficace ed efficiente, il personale nelle aziende ricettivo/ristorative, anche se si trattasse di risorse umane assunte a tempo determinato.

Alle 12 convegno su: “L’evoluzione della nuova GDO. Piattaforme, distribuzione, retail e franchising. I nuovi modelli H24 e lo spazio gourmet. Un nuovo modo di fare la spesa, che cambia insieme alle abitudini e alle passioni dei consumatori: l’esperienza sensoriale”.

La kermesse chiuderà la sua tre giorni di grandi eventi, col convegno previsto alle 14 su: “Alimentazione, Innovazione, Internazionalizzazione: fare rete al Sud”.

Insomma per chi ha il palato fine e ama la buona cucina, domenica o lunedì o martedì deve recarsi alla Mostra d’Oltremare, come si suol dire: vale il prezzo del biglietto.

Per maggiori informazioni, chiamare al numero: 0817640032 o consultare i siti: www.gustusnapoli.cominfo@gustusnapoli.com

 

Contenuti precedenti

PerBacco Festival a Camigliano, incontro tra musica, arte e cucina

Prossimi contenuti

La bevanda che ti mette buonumore. Ecco come farla

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.