Home»Pariammo»Eventi»50 Top Pizza: la migliore pizzeria Italiana è a Caiazzo!

50 Top Pizza: la migliore pizzeria Italiana è a Caiazzo!

0
Condividi
Pinterest Google+

50 Top Pizza è una classifica online delle pizzerie migliori d’Italia, 500 in tutto. A cura di Luciano Pignataro, Barbara Guerra e Albert Sapere, con l’ausilio di 100 anonimi ispettori, setaccia ogni anno il territorio Italiano alla ricerca delle migliori eccellenze della gastronomia e della pizza. Alla sua prima edizione si assesta, di diritto, tra i migliori eventi gastronomici della Campania e dell’Italia.

Come funziona la guida 50 Top Pizza?

Gli ispettori valutano la qualità del cibo, il servizio, la carta dei vini e delle birre. I criteri di meritocrazia valutano anche l’impegno nella ricerca e nell’evoluzione gastronomica. Il progetto è supervisionato da Formamentis e quest’anno ha premiato le migliori 500 pizzerie d’Italia.

La classifica 2017: sorprese e grandi conferme

Nella top 50 “comanda” la Campania con 19 locali; staccate Lazio (6) e Toscana (5). Teatro delle premiazioni è stata la suggestiva sede di Castel dell’Ovo a Napoli, (sala Italia,) dove sono stati svelati i nomi dei ”fortunati” 50. Oltre alla migliore pizzeria d’Italia sono stati consegnati vari premi speciali. Pizzaiolo dell’anno, Premio alla carriera, Miglior carta dei vini e Miglior servizio di sala, per citarne alcuni.

1° classificato 50 top pizza: Franco Pepe, Pepe in Grani

50 top pizza, franco pepe premiato miglior pizzaiolo in italiaLa migliore pizza d’Italia ( e quindi del mondo) non abita a Napoli ma bensì a Caiazzo in provincia di Caserta. Il primo classificato è  il maestro Franco Pepe della pizzeria – concept Pepe in Grani. La capacità di esprimere al meglio la grande arte pizzaiola italiana, l’attenta e scientifica ricerca degli accostamenti culinari hanno consentito al maestro di sedere sul podio più ambito d’Italia. Riconoscimento, a nostro parere, più che meritato per Franco Pepe. Il maestro, in questi anni, oltre a produrre prodotti dalla qualità sempre più elevata e raffinata ha saputo, nell’ordine: risvegliare l’interesse per il meraviglioso territorio di Caiazzo, creare una scuola di formazione ( con annessi laboratori di ricerca) e sviluppare un concept in grado di coniugare accoglienza, ricerca e gusto. Commuovente il discorso del maestro vincitore: l’unico futuro della pizza passa attraverso il lavoro sul team, sui giovani e sulla loro formazione”, dedica poi questo traguardo a suo padre: “penso a lui ogni giorno, ai suoi occhi quando sono andato via per seguire la mia idea di pizza. È stata una strada fatta di testardaggine e sofferenza, ma oggi siamo qui e ne è valsa la pena. Spero mi abbia perdonato.

2° classificato 50 top pizza: Gino Sorbillo ai Tribunali

Gino Sorbillo, secondo classificato della 50 Top PizzaNon poteva mancare l’icona più ”glamour” e forse famosa (per antonomasia) della pizza Napoletana in Italia e nel mondo. Gino Sorbillo ai Tribunali, porta a casa anche il Premio San Pellegrino per la Miglior Comunicazione Web e Social. Gino Sorbillo non ha bisogno di presentazioni. Il Maestro di Via Tribunali è tra le figure più importanti del panorama gastronomico Italiano. La sua prima pizzeria, nel cuore del centro storico di Napoli, in Via Tribunali è meta di ”pellegrinaggio” quotidiano di migliaia di clienti provenienti da tutto il mondo.

3° classificato 50 top pizza: Francesco & Salvatore Salvo

50 Top Pizza, terzo classificato Francesco&Salvatore SalvoIl Comune in provincia di Napoli, oltre ad aver dato i natali all’indimenticabile Troisi, annovera tra le sue eccellenze ulteriori due ”figli prediletti”. I fratelli Francesco & Salvatore Salvo sono saliti sulla cresta dell’onda, negli ultimi anni, per il forte (ed efficace!) spirito imprenditoriale nel mondo della pizza. I fratelli Salvo, vincitori anche del Premio Speciale per la migliore carta dei vini, hanno sviluppato un concept legato alla leggerezza dell’impasto e alla valorizzazione delle materie prime del territorio.

50 Top Pizza: la top 50

1. Pepe in Grani – Caiazzo

2.Gino Sorbillo ai Tribunali – Napoli | Migliore Comunicazione Web

3.Francesco&Salvatore Salvo – San Giorgio a Cremano | Miglior Carta dei Vini

4.Pizzeria La Notizia 94 – Napoli | Premio alla Carriera a Enzo Coccia

5.I Tigli – San Bonifacio | Premio Zonin Miglior servizio di sala

6.I Masanielli – Caserta | Miglior Pizzaiolo dell’anno a Francesco Martucci

7.Concettina ai Tre Santi – Napoli | Miglior Asporto

8.50 Kalò – Napoli

9.La Gatta Mangiona – Roma | Miglior Carta delle Birre

10.Saporè – San Martino Buon Allegro

11.L’Antica Pizzeria Da Michele – Napoli

12.‘O Fiore Mio – Faenza

13.Dry – Milano | Premio Antonello Colonna Open Miglior Comfort e Benessere Complessivo

14.Sanrarpia – Firenze

15.Pizzeria Starita e Materdei – Napoli

16.Sforno – Roma

17.Guglielmo Vuolo a Eccellenze Campane – Napoli

18.La Masardona – Napoli | Premio Electrolux Miglior proposte dei Fritti

19.La Sorgente – Guardiagrele

20.La Kambusa – Mssarosa

21.In Fucina – Roma

22.Pizzeria Da Attilio – Napoli

23.Piccola Piedigrotta – Reggio Emilia

24.Carmnella – Napoli

25.Pomodoro & Basilico – San Mauro Torinese

26.Percorsi di Gusto – L’Aquila

27.Pizzarium – Roma | Pizza dell’anno (Pizza Mozzarella di Bufala Campana a Crudo, Funghi Prataioli e Prosciutto crudo)

28.Il Vecchio Gazebo – Molfetta

29.Berberè – Castelmaggiore | Miglior carta degli Oli Extra Vergine d’Oliva

30.Pizzeria Da Albert – Trento

31.Casa Vitiello – Napoli | Giovane dell’anno a Ciccio Vitiello

32.Tonda – Roma | Valorizzazione del Made in Italy

33.Korallo Pizza & Drink – Trento

34.La Braciera – Palermo

35.La Divina Pizza – Firenze

36.Pizzeria Apogeo – Pietrasanta

37.Ranzani 13 – Bologna

38.Lievito Madre al Duomo – Milano

39.Ristorante Pizzeria Le Parule – Ercolano

40.Mistral dal 1959 – Palermo

41.La Pizzeria Sud – Firenze

42.Pizzeria Montegrigna Tric Trac – Legnano

43.10 Diego Vitagliano Pizzeria – Pozzuoli

44.La Campagnola – Bitritto

45.Carlo Sammarco Pizzeria 2.0 – Aversa

46.Sbanco – Roma

47.Marghe – Milano

48.Lievito Madre al Mare – Napoli

49.Fandango Racconti di Grani – Filiano | Premio Caputo Sostenibilità Ambientale

50.Pizzeria Di Matteo – Napoli | Premio Pastificio Di Martino Frittatina di pasta dell’anno

Contenuti precedenti

“Positano gourmet” all’hotel Le Agavi di Positano Cena a 4 mani con gli chef Luigi Tramontano e Fabrizio Albini

Prossimi contenuti

Ai 18 Archi a Pozzuoli, restyling della pizza con Francesco Pone e Sasà Sabino

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *